Codice Etico

IL CODICE ETICO PROFESSIONALE

Principi guida di comportamento
per lo sviluppo della qualità e competitività aziendale

PREFAZIONE
Fare impresa significa avere attenzione alla dimensione etica, nella società e nell’economia.
Il giusto e corretto comportamento nei rapporti interpersonali, in ambito sociale, professionale e di lavoro è la base della convivenza, del rispetto e della comprensione reciproca.
Comportamenti adeguati influenzano positivamente l’accettazione delle regole.
Adottare da parte dell’Imprenditore nella quotidianità principi etici corretti può contribuire a creare serenità, collaborazione, armonia confronto tra le parti.
Un clima di condivisione e rispetto reciproco contribuisce ed aumenta la produttività e migliora l’immagine dell’organizzazione.

OBIETTIVI
Il presente Codice Etico è stato elaborato per assicurare che i valori etici fondamentali a cui ciascun Affiliato Gabetti franchising Agency, e/o collaboratore dello stesso (di seguito “Affiliato”), dovrà ispirarsi nello svolgimento della propria attività, siano chiaramente definiti e costituiscano l’elemento base della cultura aziendale, nonché standard di comportamento nella conduzione degli affari e delle attività quotidiane.

PREMESSO CHE:

L’AFFILIATO:
 è un imprenditore autonomo che opera professionalmente in qualità di mediatore nel settore immobiliare in possesso di tutti i requisiti prescritti dalle normative vigenti;
 è tenuto, nello svolgimento della propria attività, al rispetto di tutte le normative di legge;
 deve svolgere la propria attività rispettando i Principi Etici di cui al presente Codice, tenendo Comportamenti coerenti a quanto ivi indicato e fornendo servizi adeguati alle aspettative del Cliente;
 deve curare la propria formazione professionale attraverso un aggiornamento continuo e la partecipazione a seminari, incontri e conferenze, allo scopo di offrire una consulenza sempre più qualificata alla propria clientela;
Tutto ciò premesso si delineano di seguito:
 I principi fondamentali per l’assunzione di scelte professionali responsabili e coerenti, ispiratrici di comportamenti atti ad anteporre il cliente al vantaggio economico;
 Le norme di comportamento da applicare, nello svolgimento dell’attività mediatoria, nei rapporti con i colleghi e/o con i clienti.

I PRINCIPI FONDAMENTALI
Lealtà
L’Affiliato garantisce coerenza tra il comportamento e i principi contenuti nel presente Codice .
Rispetto
L’Affiliato deve attenersi a comportamenti improntati alla cortesia e al rispetto della dignità di ogni persona.
Riservatezza
L’Affiliato deve garantire la riservatezza delle informazioni raccolte. E si impegna a trattare e comunicare solo le informazioni necessarie per l’esercizio dell’attività.
Correttezza
L’Affiliato riconosce che il perseguimento delle proprie finalità economiche non può essere invocato a giustificazione di atti contrari ai principi generali di correttezza e buona fede.
Diligenza
L’Affiliato deve adempiere sempre al proprio dovere con responsabilità.
Imparzialità
Nelle relazioni, con chiunque intrattenute, l’Affiliato deve impegnarsi ad evitare qualsiasi forma di discriminazione.
Competenza
L’Affiliato deve valorizzare il “fattore umano” attraverso una particolare attenzione allo sviluppo delle singole competenze, promuovendo la formazione e l’addestramento delle proprie risorse umane.
Trasparenza
L’Affiliato si impegna ad adottare la massima trasparenza per quanto attiene ai dati e alle informazioni concernenti la corretta gestione aziendale e quant’altro necessario per svolgere la propria attività di intermediazione immobiliare.

NORME DI COMPORTAMENTO
RAPPORTI CON LA CLIENTELA
Articolo 1
L’Affiliato, in considerazione della funzione sociale nello svolgimento della propria opera professionale, deve sempre ispirarsi ai Valori e Principi etici indicati nel presente codice.
Articolo 2
L’Affiliato si impegna a svolgere la propria attività in conformità con le disposizioni normative vigenti e rispettando i diritti fondamentali del Consumatore.
Articolo 3
L’Affiliato deve sempre fornire al cliente informazioni corrette e complete sui prodotti offerti e le attività svolte.
Articolo 4
L’Affiliato deve preferibilmente operare in base ad un incarico conferito in forma scritta, utilizzando esclusivamente i moduli e formulari depositati presso la Camera di Commercio e forniti da Gabetti Franchising Agency.
Articolo 5
L’Affiliato non deve accettare incarichi che non possa svolgere con adeguata competenza e professionalità.
Articolo 6
L’Affiliato è tenuto a valutare con la massima attenzione l’oggetto dell’incarico conferitogli e deve informare tempestivamente il Cliente in merito a tutte le eventuali problematiche che dovesse riscontrare, secondo le regole della diligenza professionale.
Articolo 7
L’incarico mediatorio deve essere a tempo determinato ed indicare una scadenza precisa.
Articolo 8
L’Affiliato deve sempre pattuire preventivamente l’ammontare del compenso con il cliente in modo chiaro e trasparente.
Articolo 9
Fermo restando che l’ammontare del compenso a favore dell’agente immobiliare può essere liberamente stabilito fra le parti, l’Affiliato si impegna ad applicare compensi equi rispetto al mercato di riferimento.
Articolo 10
L’Affiliato deve sempre fornire al cliente accurate ed esaurienti informazioni in merito alle circostanze note relative alla valutazione e sicurezza dell’affare e attenersi a verità nelle comunicazioni pubblicitarie o di altro genere, in modo che i clienti possano assumere decisioni consapevoli
Articolo 11
L’Affiliato che, in ragione della propria attività, riscuota somme per conto di una parte deve metterle immediatamente a disposizione dell’avente diritto: non è possibile alcuna forma di compensazione.

RAPPORTI TRA COLLEGHI
Articolo 12
Nello svolgimento della propria attività l’Affiliato è tenuto al rispetto di tutte le norme poste a tutela della concorrenza.
Articolo 13
L’Affiliato deve sempre mantenere nei confronti dei colleghi comportamenti ispirati a correttezza e trasparenza e deve evitare che il proprio comportamento rechi danno ad altri.
Articolo 14
L’Affiliato deve escludere ogni rapporto professionale con operatori abusivi.
Articolo 15
L’Affiliato deve astenersi dall’esprimere apprezzamenti denigratori sull’attività professionale di un altro collega.
Articolo 16
L’Affiliato, fatta salva ogni diversa pattuizione, in caso svolga il proprio incarico congiuntamente ad altro professionista del medesimo settore, alla conclusione di un affare deve suddividere il compenso in base agli accordi intervenuti o, in mancanza, in base agli usi e consuetudini locali, tenendo conto dell’opera prestata da ciascuno.
Articolo 17
L’Affiliato che accetti di collaborare con un altro collega deve sempre tenere un comportamento corretto e leale. E’ tenuto a rispondere con sollecitudine alle richieste del collega e a porre a disposizione, condividendoli tempestivamente, atti, documenti, informazioni utili al miglior espletamento dell’opera professionale.
Articolo 18
Il presente Codice per quanto ivi non menzionato in tema di rapporti tra Colleghi richiama come condivisi e accettati i contenuti di cui al “Manuale Operativo” e al “Regolamento Multiple Listing Service (MLS)”

Pin It